MEMORY TREES – Installazione di Land Art

6 febbraio 2017

L’opera di land art “Memory Trees” sarà installata sul Carso, in prossimità della Dolina dei Bersaglieri (Fogliano Redipuglia) nel mese di maggio 2018. L’azione artistica di conferimento degli oggetti e loro inserimento nei fusti, sarà filmata nella sua interezza, e aperta al pubblico nella sua fase finale (24 e 25 maggio, in tali date, dalle 16.00 alle 20.00, saranno disponibili visite guidate gratuite con l’artista, direttamente in loco ).
Per info e prenotazioni: info@iodeposito.org / +39 375 5532009

Nell’installazione di land art Memory Trees di Andrea Tessari, gli alberi, le cui radici si intrecciano spingendosi in profondità nella terra, la cui corteccia di anno in anno cresce tracciando cerchi concentrici che sanciscono lo scorrere del tempo, diventano spettatori attivi e testimoni degli avvenimenti che segnano il territorio. Il loro tronco è capace di imprigionare al suo interno l’incedere del tempo: è osservabile infatti come gli alberi cresciuti nei territori segnati dal conflitto portino profonde ferite e cicatrici, nonché resti materici e residui bellici, quali proiettili, bossoli e armi da fuoco.
La storia del nostro territorio è profondamente connessa al trascorso della Grande Guerra: la natura che circonda Sagrado, Fogliano Redipuglia e l’area del Carso Goriziano è stata ferita dagli atti violenti di un conflitto di cui ha conservato la memoria e le spoglie nei suoi stessi corpi fisici (fusti, tronchi, radici). Natura, ricordi familiari, ricordi di una terra, si uniscono in un’opera unica capace di tramandare nel tempo frammenti di vita comune, riproducendo artificialmente quel sistema di conglomerazione naturale, attraverso il quale la pianta fagocita l’oggetto: in Memory Trees piccoli oggetti incastonati all’interno di una resina naturale (nuova ambra) e poi innestati nei fusti degli alberi, diventano scrigni naturali di ricordi preziosissimi, sono anzi essi stessi chiavi dei ricordi, aprendo serrature che si spalancano in una vastità di memorie storiche del secolo breve, memorie familiari e personali che si intrecciano tra loro.

Saranno necessari circa 4 anni affinché l’installazione possa considerarsi del tutto ‘finita’, raggiungendo la pienezza estetica voluta dall’artista, ma la sua forza espressiva sta proprio nella capacità di modificarsi sotto agli occhi del visitatore giorno per giorno, invitandolo ad un contatto continuo con l’opera stessa.

Per maggior informazioni sull’evento, visita: https://www.bsidewar.org/it/prossimi-eventi/memory-trees-installazione-land-art-sullaltopiano-del-carso/