PROSSIME MOSTRE

4 marzo 2019

La mostra For a Human Geography of War contrappone al comune concetto di geografia di guerra e post-bellica (nella nostra cultura analizzata tramite una visione aerea e distaccata), un nuovo approccio: la prospettiva degli artisti fonde elemento naturale ed esperienza umana, svelando la possibilità di una visione diversa da quella, freddamente geopolitica, che guarda “dall’alto” ai confini e ne nega il movimento e il trauma inscritto.

Tra opere materiche e sonore che raccontano l’esodo umano attraverso i continenti, provocatorie opere new dada e di video arte che svelano i “lati B” ancora non narrati di tali processi di assestamento umano; gli artisti, tra passato e futuro, investigano, denunciano, suggestionano, e ci portano a contatto con l’esperienza del conflitto.

In mostra, opere di: Francisco Goya, Enes Zulevic, Gail Ritchie, Maria Dabrowski, Teresa Abad-Carles, Giada Pianon, Jason File, Wendimangen Belete Maresha, Joshua Cesa, Lang Ea.

Si inaugura sabato 19 gennaio alle 18.00 alla B#S Gallery. Per l’occasione, un breve talk con gli artisti presenti, e con una performance di Marta Lodola, Actions Against Borders #1 Breaking Point: la performance è frutto di una settimana di lavoro site-specific sul territorio di Treviso (la performance è a numero chiuso e sono ammessi solo minori accompagnati).

Più info: www.bsidewar.org